ingannare i clienti Vincenzo Liccardi restaurant coach

Cari amici,

ormai da anni, più di 20, sono impegnato a dare il mio contributo professionale e manageriale al mondo della Ristorazione Italiana e anche estera. Consigli pratici per il controllo di gestione, la commercializzazione, il Marketing e, negli ultimi tempi, per la gestione del rapporto con i propri clienti.

Sono fermamente convito che le relazioni con i propri clienti, come la comunicazione persuasiva, a qualsiasi livello, sono lo strumento attraverso il quale puoi trasmettere il valore delle tue proposte, delle tue idee, della tua professionalità e attraverso il quale puoi orientare e stimolare chi ti segue e ti ascolta.

L’altra sera mi è successo un episodio sgradevole che mi ha dato modo di riflettere sul fatto che forse il mio contributo professionale deve essere ancora più incalzante.

Devo tentare di arrivare in ogni luogo, in ogni angolo dove esiste una attività che offre servizio al pubblico e per questo chiedo anche il tuo aiuto! Sbrighiamoci… non se ne può più.!!

Come ti dicevo, l’altro pomeriggio sono incappato in una situazione a dir poco sgradevole.

Avevo appena finito una proficua riunione di lavoro presso l’Harry's Bar di via Veneto a Roma e, per festeggiare in compagnia di un collega, usciti, ci siamo seduti in una Enoteca molto nota, di zona, per gustare un ottimo calice di rosso con qualche stuzzicante accompagnamento e definire gli ultimi dettagli dell’incontro. Era l’ “Enoteca Peluso” in via Sardegna.

Ci siamo seduti fuori e, invece di scegliere accuratamente il vino, come faccio di solito, ho lasciato fare all’Oste, indicandogli solo alcune caratteristiche, come corpo e struttura.
Gli avevo dato la possibilità di vendersi bene e farmi vivere un’esperienza meravigliosa…

Ahimè, così non è stato. Il calice che mi ha servito era un miscuglio di vari vini, ormai rovinati e ossidati. Fondi di bottiglie aperte da chissà quanti giorni, dal color marrone intenso, dall’odore marsalato e gusto acido. 

Non ho chiesto spiegazioni, era evidente l’inganno e ho riportato il bicchiere all’Oste che ha negato l’evidenza ed ha anche tentato di intortarmi una storia in modo maldestro e pure maleducato.

Senza sapere due cose fondamentali:
1 - avendo un Master in Programmazione Neuro Linguistica e un Master in Neuro Science Linguistiche e Coaching riconosco i segnali del corpo, i toni della voce e so quando dici una bugia o una verità
2 - dopo 30 anni di ristorazione, un corso di sommelier alla FISAR, migliaia di bottiglie d vino comprate, testate e servite, bè… “qualcosa di vini ne saprò anch’io”.

Si è servito della mia buona fede per tentare di spillarmi soldi in modo disonesto invece di approfittare ed acquisire un papabile, eccellente e fiducioso cliente come me (senza modestia  🙂  ).

Ovviamente il vino era imbevibile, ho lasciato sul tavolo il corrispettivo del cocktail ordinato dal mio ospite, ci siamo alzati e ce ne siamo andati. Ero parecchio infastidito.

 

vino imbevibile Vincenzo Liccardi restaurant coach

È impensabile che in quest’epoca, in un mercato così competitivo, troviamo in giro esercenti che ancora pensano di prendere in giro i clienti. E poi ci lamentiamo perché questi luoghi, del centro di Roma, non siano più attrattivi come un tempo!

Qui possiamo metterci tutte le nozioni di marketing e management studiate nell’ultimo secolo ma non riusciremmo a cavare un sughero da una bottiglia. Il punto è il cambio di mentalità da parte di chi ti ospita, che deve vedere te cliente come risorsa, come un patrimonio da tutelare e non come un bancomat da depredare o un pollo da spennare.. mettila come ti pare...

Se un cliente soltanto non è soddisfatto, bisogna essere obiettivi, rendersi conto che qualcosa non va e mettersi d’impegno per cambiare in meglio.

Il successo della tua azienda passa attraverso la trasformazione della tua “testa” e dalla ricerca del miglioramento costante e continuo.

Agisci oggi, non aspettare domani.
Potrebbe essere troppo tardi!

 

Vincenzo Liccardi primo Restaurant Coach Italiano

About Vincenzo Liccardi

Restaurant Coach®, Manager e Consulente in processi formativi e gestionali per il Management.

Restaurant Management | Restaurant Marketing | Communication | Motivation | Coaching | Leadership | Problem Solving | Team Building | Time Management


  • Fondatore e direttore didattico di Restaurant Coach®Academy
  • Tra i massimi esperti di sviluppo e posizionamento delle attività di ristorazione
  • Ideatore del metodo “Restaurant Business Model Canvas”
  • Presidente FIMAR -Federazione Italiana Manager della Ristorazione
  • Autore di “Restaurant management - competenze e metodi per una ristorazione di successo
  • Autore di Nuovo Restaurant Marketing - Smettila di essere tirchio!
  • Pubblicazione accademica per la creazione del metodo di ripartizione dei costi aziendali su base unica applicato al Food Cost Control
  • Master in Business Management e Marketing Management
  • Licensed NLP Coaching Master Pratichtioner™
  • Licensed Neuro Science Linguistic Coaching ACSTH-ICF
  • Trainer esparto in: Restaurant Coaching | Restaurant Management | Restaurant Marketing | Sales Management | Booking office system | Restaurant Revenue Management
  • In 20 anni di attività ha accumulato; + di 100 Consulenze e nuove Aperture | + di 1500 Ristoratori formati |

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *