mcdonald

McDonald sta investendo circa  200 milioni di dollari  per incrementare il marketing.

Il gigante dell’hamburger sta anche prendendo provvedimenti per aiutare i suoi franchisee più deboli mentre lavora per far ripartire la ripresa del sistema.

La McDonald ha in programma di investire circa 100 milioni di dollari per sostenere il suo marketing negli Stati Uniti e investirà un importo simile in alcuni dei suoi più grandi mercati internazionali come parte di un rinnovato pacchetto di strategie per aiutare i suoi franchisee a riprendersi dall’arresto del coronavirus.

In un video messaggio a dipendenti e franchisee, l’amministratore delegato Chrismc donald Kempczinski ha dichiarato che la società investirà un mese di ulteriore supporto di marketing nei suoi mercati interamente di proprietà. Ciò include gli Stati Uniti e i suoi mercati gestiti internazionali, che includono alcuni dei mercati internazionali più sviluppati della catena, come gran parte dell’Europa, nonché il Canada e l’Australia.

La cifra di 100 milioni di dollari negli Stati Uniti è una stima di Business Restaurant del contributo di marketing degli operatori, circa il 3% delle vendite, calcolato rispetto al valore di un mese delle vendite del sistema, che ha raggiunto i 40 miliardi di dollari per tutto il 2019.

Sulla base di un calcolo simile nei mercati gestiti internazionali, l’investimento di McDonald ci sarebbe stimato a  110 milioni di dollari. Gli investimenti di oltre 200 milioni di dollari sono in aggiunta alle spese di marketing esistenti.

“L’obiettivo generale è accelerare il recupero, tornare alla crescita e mantenere il vantaggio competitivo che ha avuto un ruolo così importante nel successo di McDonald”, ha dichiarato Kempczinski nel suo video, una trascrizione condivisa con i membri dei media.

Oltre all’investimento nel marketing, McDonald ha in programma di adottare misure più significative per aiutare gli operatori più colpiti da una chiusura che dura da più di due mesi in molti mercati.

Non è chiaro quanti operatori abbiano bisogno di tale assistenza, ma le fonti hanno affermato che si trattava di un “piccolo numero” di franchisee.

“Forniremo supporto finanziario mirato alle organizzazioni più colpite nel nostro sistema”, ha affermato Kempczinski. “Lavorando a stretto contatto con i team finanziari locali, effettueremo una valutazione organizzazione per organizzazione nei prossimi mesi per assicurarci che tali esigenze siano soddisfatte”.

Inoltre, McDonald ha in programma di affrontare circostanze uniche in determinati mercati. Ad esempio, ridurrà la struttura degli affitti per i ristoranti che sono in grado di operare solo con i servizi di consegna. Ciò riguarda in gran parte i mercati al di fuori degli Stati Uniti, dove i propulsori sono meno popolari e la consegna è diventata più importante.

Kempczinski ha affermato che la strategia è stata sviluppata in consultazione con i leader del mercato e ha osservato che “i dettagli saranno determinati” dagli amministratori delegati locali. “Soprattutto”, ha detto Kempczinski, “questo programma è progettato per alimentare la crescita e supportare il colpo più duro”.

mc donald

Le mosse rappresentano un cambiamento nella strategia di McDonald per aiutare i suoi franchisee a superare la pandemia.

Quando la società ha chiuso le sue sale da pranzo a marzo, a causa delle esigenze statali, ha preso provvedimenti per aiutare la maggior parte dei suoi operatori, rinviando gran parte del loro affitto per tre mesi.

I negoziati su questo rilievo generarono una certa tensione con gli operatori, in particolare l’associazione indipendente in franchising, la National Owners Association, che desiderava che l’assistenza fosse applicata in modo più ampio di quello che la compagnia offriva.

Eppure la catena si è spostata su una strategia ancora più mirata, concentrandosi solo su quelli nelle situazioni più gravi.

L’ultimo mese di McDonald ha riconosciuto che stava valutando la salute finanziaria di “franchisee a rischio specifico e organizzazioni di licenziatari dello sviluppo”.

Tale valutazione comprende scenari di proiezione delle vendite e l’impatto dell’assistenza di liquidità fornita dalla società, dai venditori e dai vari governi.

“È essenziale che i nostri franchisee abbiano i mezzi finanziari per trarre vantaggio dalle opportunità che pensiamo saranno disponibili per il nostro sistema”, ha detto Kempczinski agli analisti il ​​mese scorso.

Le idee di McDonald e altri fast-food negli Stati Uniti hanno visto una ripresa sorprendentemente rapida nelle ultime settimane, grazie alla popolarità del loro drive-thrus.

Molte di queste catene ritengono di avere un’opportunità per avviare affari in un’economia debole e con i consumatori che dovrebbero tornare più lentamente nelle sale da pranzo, anche se alcune catene di fast food, tra cui McDonald’s, stanno prendendo provvedimenti per riaprire le proprie aree di seduta.

“Una volta che emergiamo da questa crisi”, ha dichiarato Kempczinski il mese scorso, “la nostra aspettativa è che McDonald possa estendere ulteriormente la sua leadership in tutti i mercati in cui operiamo”.

Ma se potessi scoprire, senza nessuna spesa, il metodo usato, tutto quello che si nasconde dietro le formule segrete, mai rilevate, dalle multinazionali del food dining…

…si un metodo esiste !!!

…scopri il metodo che usano le grandi catene per azzerare le perdite e far prosperare le loro compagnie

mc donald

McDonald sta investendo circa  200 milioni di dollari  per incrementare il marketing.
Vincenzo Liccardi 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *